Un film del 2019 di Guido Lombardi con Riccardo Scamarcio, Massimo Popolizio, Augusto Zazzaro, Giorgio Careccia, Vanessa Scalera.

LOGLINE Dopo sette anni dal suo arresto un giovane padre trascorre del tempo e parte per un viaggio col figlio undicenne, coinvolgendolo nel suo mondo criminale e ricco di valori più o meno etici.

RECENSIONE Bel soggetto di Guido Lombardi che non a caso vinse il Premio Solinas nel 2007 con questa idea. La sceneggiatura firmata da Lombardi, al suo secondo lungometraggio dopo La-Bas, assieme a Luca De Benedittis e a Marco Gianfreda, è ben scritta, anche se a volte manca la giusta dose di tensione. Dialoghi e trama interessanti, Scamarcio e il piccolo Zazzaro si supportano bene a vicenda. Il film ha ottenuto 3 candidature ai Nastri d’Argento, In Italia al Box Office Il ladro di giorni ha incassato 97,2 mila euro .

REVIEW OVERVIEW
Soggetto
Sceneggiatura
Regia
Fotografia
Interpretazioni
Montaggio
Colonna sonora