Un film del 2020 di Edoardo Ponti con Sophia Loren, Ibrahima Gueye, Renato Carpentieri, Massimiliano Rossi, Abril Zamora e Babak Karimi.

Madame Rosà, ex prostituta sopravvissuta all’Olocausto ospita nella propria casa Momò, un turbolento bambino di origine senegalese. Il loro rapporto si mostra da subito conflittuale a causa della differena di età, etnia e religione.

Momò è un figlio di nessuno, accudito per volere del dottor da una vecchia prostituta ebrea. La storia di un amore materno in un condominio di periferia dove non contano i legami di sangue e le tragedie della storia svaniscono davanti alla vita, al semplice desiderio e alla gioia di vivere. Un soggetto cinematografico trasposto con grazia, che racconta in maniera pulita e buonista il fenomeno dell’ immigrazione e che si regge in piedi quasi interamente per la presenza di Sophia Loren.

Articolo di Matteo Di Maria

Leggi l’approfondimento UNA INTENSA SOPHIA LOREN SALVA L’ULTIMO FILM DI EDOARDO PONTI (cineitalia.it)

Trailer ufficiale del film La vita davanti a sè di Edoardo Ponti
REVIEW OVERVIEW
IL NOSTRO GIUDIZIO