Summary

Un soggetto sorprendente e stimolante per il nostro cinema, ma nonostante una regia ritmata, che tiene incollati al video, non dimostra la capacità di rinnovare gli stereotipi in cui rimangono intrappolati quasi tutti i personaggi del film. Ad ogni modo questo film è un passo avanti per il ritorno del cinema italiano al cinema di genere.

Il talento del calabrone, di Giacomo Cimini

Un film del 2020 di Giacomo Cimini con Sergio Castellitto, Lorenzo Richelmy, Anna Foglietta e Gianluca Gobbi.

Steph, dj di Radio 105 e conduttore di una popolare trasmissione, durante una diretta riceve la telefonata di un uomo che vuole essere ascoltato e che minaccia di far esplodere la bomba che sta trasportando in auto per le vie di Milano.

Il talento del calabrone è come un’orchestra diretta da un buon maestro, con un primo violino incredibilmente bravo, dove però quasi tutti gli altri stonano. Cimini ha scritto, assieme a Lorenzo Collalti, un soggetto sorprendente e stimolante per il nostro cinema, ma nonostante una regia ritmata, che tiene incollati al video, non dimostra la capacità di rinnovare gli stereotipi in cui rimangono intrappolati quasi tutti i personaggi del film. Un passo avanti per il ritorno del cinema italiano al cinema di genere.

Recensione di Matteo Di Maria

IL TALENTO DEL CALABRONE – Approfondimento Cineitalia

Trailer ufficiale de Il talento del calabrone del 2020

- Advertisement -spot_img

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Un soggetto sorprendente e stimolante per il nostro cinema, ma nonostante una regia ritmata, che tiene incollati al video, non dimostra la capacità di rinnovare gli stereotipi in cui rimangono intrappolati quasi tutti i personaggi del film. Ad ogni modo questo film è un passo avanti per il ritorno del cinema italiano al cinema di genere.Il talento del calabrone, di Giacomo Cimini