Un film di Valeria Bruni Tedeschi con Valeria Bruni Tedeschi, Pierre Arditi, Valeria Golino, Noémie Lvovsky, Yolande Moreau.

LOGLINE Anna, dopo una relazione finita male, trascorre l’estate nella casa di famiglia in Provenza assieme alla figlia e ai famigliari. Tra risate, discussioni e conflitti personali, la donna deve riuscire a gestire la preparazione del suo prossimo film.

RECENSIONE Valeria Bruni Tedeschi alla sua quarta regia si conferma capace di fare un cinema efficacie e personale, sincero e appassionato, con l’unico difetto di apparire a volte troppo autoriale e auto referenziale. Il film è diretto con occhio sensibile e la Tedeschi, grazie alla sua carriera ed esperienza, mette in scena una pellicola fortemente interiore. I vari personaggi che portano avanti la narrazione mostrano le molteplici solitudini da cui tentano invano di salvarsi. La solitudine è il vero tema del film, condizione davanti alla quale ci si aggrappa tutti, ricchi e poveri, alla speranza di salvarsi. La Tedeschi e la Golino che cantano assieme “Ma che freddo fa” sono il ritratto della semplicità di questo film. In Italia al Box Office I villeggianti ha incassato 573 mila euro .

REVIEW OVERVIEW
Soggetto
Sceneggiatura
Regia
Fotografia
Interpretazioni
Montaggio
Colonna sonora