Chiudiamo la stagione 2019 con all’attivo meravigliose produzioni come Il traditore di Bellocchio e Il primo re di Rovere. Il primo forse paga il dazio di essere un cinema molto italiano per la vicenda che racconta, il secondo invece è uno dei film più coraggiosi degli ultimi decenni. Inedito per il nostro panorama produttivo.